La dislipidemia rappresenta uno dei principali fattori di rischio cardiovascolare e le strategie attuate per la prevenzione primaria e secondaria di eventi cardiaci avversi prevedono, in prima linea, un adeguato controllo del colesterolo LDL. Come raccomandato dalle linee guida, il controllo del colesterolo LDL viene effettuato attraverso modifiche dello stile di vita associate al trattamento farmacologico ed il raggiungimento dei prefissati target lipidici è fondamentale per la gestione del rischio a lungo termine. Nonostante ciò molti pazienti, ad elevato rischio cardiovascolare, vanno incontro nella loro storia clinica ad ulteriori e, spesso, multipli eventi avversi, considerati indicatori di una certa quota di rischio cardiovascolare residuo che, ai nostri giorni non può essere più trascurata. In tali pazienti l’approccio farmacologico con le sole statine può non essere sufficiente. Pertanto si rende necessaria la combinazione della terapia statinica con farmaci di nuova generazione, anti-PCSK9, che si sono dimostrati efficaci nel ridurre ulteriormente il valore di colesterolo LDL riducendo, inoltre, l’incidenza di eventi avversi cardiovascolari nel medio e lungo termine.

In tale contesto l’integrazione ospedale-territorio, ed un approccio multidisciplinare al paziente, sono elementi fondamentali per un’ottimizzazione delle cure e la gestione della complessità di ogni singolo caso nella pratica clinica quotidiana.

La Comegen, in collaborazione con la SIMG Napoli, sta partecipando al “progetto Armonia” che ha come obiettivo quello di focalizzare l’attenzione sui target lipidici da raggiungere in differenti tipologie di pazienti, analizzando tutte le possibilità terapeutiche oggi a disposizione per una riduzione intensiva del colesterolo sottolineando l’importanza della collaborazione ospedale-territorio per una gestione condivisa ed ottimale dei nostri pazienti.

Pertanto, proseguendo il progetto di collaborazione con i colleghi cardiologi, vi comunico che mercoledì 18 settembre p.v. alle ore 19,30presso la sede della COMEGEN, si terrà un incontro formativo (accreditato con 3 crediti ECM ) che vedrà come relatore il prof. Pasquale Perrone Filardi, cardiologo della Federico II e Presidente Nazionale della Società Italiana di Cardiologia (S.I.C.)