27 Gennaio 2018

La definizione del profilo di rischio cardiovascolare del paziente diabetico e la sua gestione terapeutica rappresentano indubbiamente uno dei maggiori impegni dell’attività della medicina generale.
Infatti la complessità del rischio CV riflette la complessa gestione dei multipli fattori di rischio, il giusto inquadramento del rischio ipoglicemico, nonché del danno microvascolare, in particolare quello renale.
Si rende, pertanto, opportuna una precisa definizione di ruoli e competenze ed una condivisione dei percorsi terapeutici nella gestione del paziente diabetico con rischio cardiovascolare tra ospedale e territorio.