La prevenzione degli eventi Cardiovascolari  costituisce uno dei compiti primari per la Medicina Generale e, in quest’ambito, i soggetti ad alto rischio CV rappresentano un obiettivo prioritario d’intervento. Sfortunatamente i dati sia della letteratura internazionale sia della pratica clinica italiana mostrano chiaramente, anche in questi pazienti, un drammatico sotto-utilizzo delle misure preventive: insufficiente consapevolezza dei fattori di rischio modificabili, inadeguata prescrizione dei farmaci raccomandati, precoce interruzione delle terapie e/o ridotta aderenza alle stesse.

Le conseguenze sono drammatiche per i pazienti e per la società tutta. Le caratteristiche proprie della Medicina Generale (facilità d’accesso, continuità di assistenza negli anni, conoscenza della famiglia e dell’ambiente di vita, ecc.) sono essenziali per poter affrontare con successo le carenze sopra riportate. Condizioni indispensabili perché i Medici di Medicina Generale si facciano maggiormente carico del problema sono la consapevolezza del problema stesso e la proposta di strumenti professionali per affrontarlo.

Il tutto deve, ovviamente, essere modellato sulle caratteristiche, sulle esigenze e sulle possibilità operative concrete della Medicina Generale Italiana.

Pertanto la Comegen, in collaborazione con la SIMG Napoli, ha strutturato un incontro formativo, (accreditato ECM con 3   crediti) che si terrà giovedì 30 gennaio alle ore 19,30 presso la sede della COMEGEN.  Docenti saranno il prof. Nicola De Luca e la prof.ssa Gabriella Iannuzzo oltre la nostra Corinna Garaffa.